Cinema: AMERICA LATINA

  • 23 Gennaio 2022 |
  •  Ven 21 GEN ore 21:30 
  •  Sab 22 GEN ore 21:30 
  •  Dom 23 GEN ore 17:30 e 21:30 
 AMERICA LATINA 

"I FRATELLI D'INNOCENZO TORNANO A FARE GRANDE CINEMA CON UN'INDAGINE POTENTE E SPIAZZANTE NEL BUIO DI UNA COSCIENZA"  (Giancarlo Zappoli - mymovies.it)

Vietato ai minori di 14 anni

Durata: 90 min.

Una storia d'amore e come tutte le storie d'amore quindi un thriller.

 
I fratelli D'Innocenzo sanno fare cinema. Con questo assunto si intende sottolineare che gli Autori (e loro lo stanno, film dopo film, diventando) sono quelli che non si adagiano su schemi ripetibili ma si impegnano nello spiazzare non solo il pubblico ma anche se stessi. In questo film, di cui non andrebbe conosciuta una riga in più di trama di quelle scritte sopra, continuano a perseguire il percorso iniziato con La terra dell'abbastanza in cui mettevano a nudo l'appiattimento delle coscienze per proseguire poi con il pluripremiato Favolacce al cui centro c'era un maschio alfa interpretato da Elio Germano. Il quale torna per dare corpo (e fiato) a un personaggio opposto, tutto regolatezza e comportamenti socialmente accettati ed accettabili. L'attore gli dà fiato nel senso che il suo respiro, che diviene man mano sempre più teso, si amplifica rimanendo sempre auditivamente in primo piano mentre la macchina da presa ne esplora da distanza più che ravvicinata le espressioni. La cantina, che come la soffitta è un luogo deputato (e spesso scontato) dell'horror, qui assume la dimensione dell'interiorità, del lato nascosto e in ombra di una personalità apparentemente strutturata e non scalfibile.

  PREZZI: Intero €7 / Ridotto €5 

Ultima modifica il Martedì, 18 Gennaio 2022 06:31
Torna in alto

In collaborazione con...

 

Argomenti

Dove Siamo

world-map

Reggello (FI), Via Dante Alighieri 7

 

  • +39 055 869190
  • +39 339 7615968
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Reggello (FI), Via Dante Alighieri 7

Offcanvas Module

Our themes are built on a responsive framework, which gives them a friendly, adaptive layout